Skip to main content

Progressione della sclerosi multipla, i vantaggi di un’identificazione precoce

Intervista a Roberta Lanzillo By 21 Giugno 2024No Comments
IntervisteSpeciali

La gestione clinica degli aspetti neurodegenerativi della sclerosi multipla si caratterizza per una serie di difficoltà, dalla definizione stessa di progressione alle poche opzioni terapeutiche oggi disponibili, con la maggior parte dei trattamenti che non permette di agire a livello della microglia. Tuttavia, l’identificazione precoce della progressione di malattia permette comunque di mettere in campo delle azioni utili a favorire una migliore assistenza al paziente.

Ne abbiamo parlato con Roberta Lanzillo, neurologa dell’UOC Clinica Neurologica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli.